Sicurezza delle informazioni personali online, le basi

Quando si è online, è sempre meglio essere al sicuro piuttosto che avere rimpianti. Un assunto vero soprattutto quando ci sono di mezzo i dati personali: perdere informazioni come il nome e il cognome, la data di nascita, codice fiscale, carta di credito e altro potrebbe permettere a qualunque malintenzionato di rubarci l’identità e creare profili falsi sui social e non solo.
Certo, mettere al sicuro la propria identità online e tutti gli account che si hanno richiede tempo, pazienza e anche un po’ di fatica. Ma non si tratta di tempo sprecato, anzi: un account protetto da una password sicura e, nei limiti del possibile, inattaccabile è un account che crea pochi problemi e grattacapi. Il tempo impiegato in questa attività, insomma, ci eviterà preoccupazioni e problemi futuri.
Proteggere la password
Nell’ottica della protezione dell’identità digitale, creare una password sicura è uno dei passaggi fondamentali. Potrebbe, però, non essere sufficiente: basta un momento di distrazione (o magari fidarsi troppo di qualcuno) e si finisce per commettere l’errore di condividere la chiave d’accesso e vanificare così tutti gli sforzi fatti in fase di creazione. Certo, in alcuni casi è possibile condividere la password in sicurezza, ma si corre comunque un rischio non indifferente.

Per massimizzare i risultati minimizzando gli sforzi, è più che consigliabile installare e utilizzare con assiduità un password manager. Questi software, ormai disponibili sia su computer (Windows e macOS) sia su dispositivi mobili (Android e iOS) consentono di archiviare le credenziali di accesso ai propri account online – posta elettronica, social network, home banking, forum e così via – senza grossi sforzi mnemonici e, soprattutto, in completa sicurezza. Non va poi sottovalutata la possibilità, offerta dalla gran parte dei password manager, di generare automaticamente delle password sicure: un ulteriore punto a favore di questi software.
Proteggere la casella di posta elettronica
Anche se può apparire meno immediato di quanto effettivamente è, la casella di posta elettronica resta il centro della nostra vita (e identità) online. È grazie all’email, ad esempio, che ci si può iscrivere a forum, social network e altri servizi online; ed è sempre la posta elettronica il mezzo di comunicazione più usato sia in ambito privato sia in ambito lavorativo. Per questo motivo, quando si vogliono proteggere le informazioni personali online, la casella email dovrebbe godere di una sorta di “trattamento privilegiato”.

Quando si riceve un messaggio da uno sconosciuto – ma anche dal proprio migliore amico – contenente un allegato di dubbia provenienza, c’è solo una cosa da fare: cancellare l’email ed eliminarla dal cestino. Discorso analogo in caso di link abbreviati di cui non si conosce l’origine: si cancella il messaggio appena ricevuto e poi si svuota il cestino. Le probabilità che nel messaggio si nascondano virus o tentativi di phishing mal mascherati.
Fare acquisti online in sicurezza
Amanti dello shopping online? Alcuni trucchi vi permetteranno di rendere i vostri acquisti digitali più sicuri e protetti che mai. Quando si spulciano pagine e categorie di un negozio di ecommerce, ad esempio, date un’occhiata alla URL dello store: se l’indirizzo è preceduto dal suffisso “https” vuol dire che il gestore ha installato un certificato di sicurezza e le informazioni scambiate con il server saranno crittografate. Un’operazione che non influenza minimamente l’esperienza d’acquisto (anzi, nella gran parte dei casi il caricamento delle pagine dovrebbe essere più veloce), ma vi mette al sicuro da possibili attacchi man in the middle: anche se un hacker dovesse intercettare i dati trasmessi dal vostro PC al server dell’ecommerce, non sarà in grado di leggerli.
Nel caso decidiate di pagare gli acquisti dello shopping online con la carta di credito, dunque, fate attenzione: se il sito adotta il protocollo https, allora pagate con tranquillità; in caso contrario è preferibile che acquistiate i vostri prodotti altrove. Ci sono forti rischi, infatti, che qualcuno possa impossessarvi del numero di carta di credito e altre informazioni bancarie.
Migliorare la sicurezza degli account online
Che si parli di posta elettronica, di profili ecommerce o account social network poco importa: per incrementare il livello di sicurezza delle informazioni personali online è raccomandabile attivare l’autenticazione a due fattori ogni volta che se ne ha la possibilità. Questa misura di sicurezza, infatti, rende necessario inserire un codice numerico univoco ogni volta che si prova ad accedere al proprio profilo da un nuovo dispositivo (computer o smartphone fa poca differenza).

In questo modo, anche se qualcuno dovesse riuscire a impadronirsi della nostra password, potrà farci poco o nulla: ogni volta che proverà ad accedere al profilo, sarà richiesto l’inserimento di un secondo codice inviato via SMS o generato da apposite applicazioni.

grazie per il tempo dedicato alla lettura di questo articolo

Paolo

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: