Vivaldi, caratteristiche e funzionalità

L’idea alla base del progetto è piuttosto intrigante: entrare nel settore – già piuttosto affollato – dei web browser con un prodotto che sappia coniugare tradizione e innovazione. Con questa idea in mente, Jon Stephenson von Tetzchner (tra le altre cose, ex CEO di Opera Browser) dà vita a Vivaldi Technologies, software house tanto giovane quanto ambiziosa. Prendendo spunto da alcune funzionalità presenti in Opera 12 e traendo spunto dai suggerimenti in arrivo dalla Vivaldi community, gli sviluppatori hanno realizzato un web browser che prova a differenziarsi dagli altri già presenti sul mercato e ritagliarsi, così, una sua fetta di utenza. Dati alla mano (aggiornati a gennaio 2017), Vivaldi browser può contare su circa un milione di utenti, con una percentuale di adozione dello 0,04%.
Vivaldi browser, caratteristiche principali
Basato inizialmente sul core di Chromium (lo stesso utilizzato da Chrome, per intendersi), Vivaldi browser utilizza il motore di rendering Blink, utilizzato sino a qualche anno fa anche da Opera e ora messo da parte a favore di Presto. Sin da questa scelta, insomma, si capisce che il browser voluto da von Tetzchner si rivolge primariamente ai “delusi” della nuova fase di sviluppo di Opera, ma non solo. Facendo leva su un’interfaccia utente semplice ed elegante, Vivaldi strizza l’occhiolino anche a quegli internauti alla ricerca di un’esperienza di utilizzo più immediata e un programma che non sia troppo esigente sul fronte del consumo di RAM.

L’interfaccia grafica è personalizzabile dagli utenti grazie ai molti temi inclusi o disponibili sul web. In alternativa, è possibile personalizzare l’aspetto grafico di Vivaldi browser a proprio piacimento, realizzando da sé un tema. Inoltre, grazie alla funzionalità di navigazione “adattiva”, il browser può cambiare colore a seconda del sito che si visita: se, ad esempio, siamo connessi a Facebook, la finestra si colorerà di blu; se controlliamo Twitter, invece, il tutto assumerà una tonalità celestina e così via.
Vivaldi browser, funzionalità e caratteristiche
Il software voluto dall’ex CEO di Opera, però, è molto più di un’interfaccia pulita o che cambia colore ogni volta che si accede a un nuovo sito. Facendo leva sui suggerimenti della Vivaldi community (e sull’indubbia esperienza nel settore che l’intero team può vantare), il browser può vantare alcune funzionalità avanzate esclusive che consentono a Vivaldi di differenziarsi dal resto del “gruppo”.
Comandi rapidi. Stufi di cercare quello di cui avete bisogno andando a spulciare ogni singola voce dei menu? Vivaldi vi viene incontro con la funzionalità “Comandi rapidi”. Sarà sufficiente premere sul tasto “F2” e digitare ciò di cui si ha bisogno: grazie al motore di ricerca interno, Vivaldi browser vi mostrerà il comando, la funzionalità o la pagina web che stavate cercando

L’interfaccia grafica è personalizzabile dagli utenti grazie ai molti temi inclusi o disponibili sul web. In alternativa, è possibile personalizzare l’aspetto grafico di Vivaldi browser a proprio piacimento, realizzando da sé un tema. Inoltre, grazie alla funzionalità di navigazione “adattiva”, il browser può cambiare colore a seconda del sito che si visita: se, ad esempio, siamo connessi a Facebook, la finestra si colorerà di blu; se controlliamo Twitter, invece, il tutto assumerà una tonalità celestina e così via.
Vivaldi browser, funzionalità e caratteristiche
Il software voluto dall’ex CEO di Opera, però, è molto più di un’interfaccia pulita o che cambia colore ogni volta che si accede a un nuovo sito. Facendo leva sui suggerimenti della Vivaldi community (e sull’indubbia esperienza nel settore che l’intero team può vantare), il browser può vantare alcune funzionalità avanzate esclusive che consentono a Vivaldi di differenziarsi dal resto del “gruppo”.

  • Comandi rapidi. Stufi di cercare quello di cui avete bisogno andando a spulciare ogni singola voce dei menu? Vivaldi vi viene incontro con la funzionalità “Comandi rapidi”. Sarà sufficiente premere sul tasto “F2” e digitare ciò di cui si ha bisogno: grazie al motore di ricerca interno, Vivaldi browser vi mostrerà il comando, la funzionalità o la pagina web che stavate cercando
  • Personalizzazione pagina principale. Se i vari Chrome, Firefox e Opera basano la propria pagina principale sulle statistiche di navigazione e sulla cronologia degli utenti, i thumbnail presenti nella pagina principale di Vivaldi browser sono, invece, gestibili direttamente dall’utente. In questo modo sarà possibile aggiungere una pagina a proprio piacimento o uno degli elementi presenti nei preferiti, così da velocizzare ulteriormente la navigazione nel web
  • Gestione della cronologia. Niente più elenchi interminabili e poco comprensibili. Con Vivaldi browser sarà possibile consultare (e gestire) la cronologia in maniera più intuitiva e veloce grazie a una nuova visualizzazione a calendario. L’utente potrà avere così un’idea completa della sua attività online, con tanto di contatore delle pagine viste nel corso della giornata o del mese
  • Gestione dei segnalibri avanzata. Altra funzionalità “caratterizzante” è la gestione avanzata e intelligente dei segnalibri. I preferiti, infatti, saranno organizzati per cartelle tematiche direttamente dal browser così da poterli ritrovare più in fretta ed evitare caos di qualunque genere
  • Gestione e visualizzazione schede. Sul versante delle schede, Vivaldi non ha nulla da invidiare rispetto agli altri browser. Per evitare di avere una sfilza di schede aperte, tanto per fare un esempio, è possibile raccoglierle in gruppi tematici: basterà trasportare una scheda sopra l’altra per creare il gruppo e avere tutto in ordine. Le schede del gruppo, poi, potranno essere visualizzate singolarmente o affiancate, così da poter lavorare su più progetti contemporaneamente. Inoltre, l’utente potrà decidere di ibernare le schede che non visualizza nell’immediato: ciò eviterà che le pagine web si aggiornino e diminuirà il consumo di RAM di Vivaldi browser
  • Estensioni Chrome. Chromium non è il solo elemento condiviso tra Vivaldi browser e Chrome. Il software voluto dall’ex CEO di Opera, infatti, supporta anche le migliaia e migliaia di estensioni disponibili per Chrome, migliorando così l’esperienza di navigazione degli utenti
  • Aggiunta note. A chi non è mai capitato, mentre si naviga, di incontrare una frase, un aforisma o un intero paragrafo da conservare e utilizzare successivamente, non appena se ne presenta l’occasione? Con Vivaldi browser conservare appunti non è mai stato così semplici: il software, infatti, integra una sorta di blocco note dall’aspetto minimal ma ugualmente efficace
  • Effettuare screenshot pagina web. Dalla versione 1.7, Vivaldi browser integra anche uno strumento per realizzare screenshot delle pagine web visitate. Non sarà necessario, dunque, installare estensioni o altri programmi esterni: basterà lanciare lo strumento per i comandi rapidi e digitare “screenshot”. A questo punto si potrà selezionare l’opzione preferita (effettuare la fotografia dell’intera schermata o solo di una parte) e salvare l’immagine

grazie per il tempo dedicato alla lettura di questo articolo

Paolo

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: