Apple Pay Finalmente In Italia: Ecco Come Funziona E Con Quali Banche

Apple Pay è arrivata in Italia, adesso per pagare con le nostre carte di credito o di debito basta un tocco.
Da oggi Apple Pay è disponibile in Italia! Il sistema di pagamento sviluppato dall’azienda di Cupertino è stato lanciato nel 2014 negli Stati Uniti. L’italia è il sedicesimo Paese che potrà usufruire di questa tecnologia. Apple Pay supporta carte del circuito Visa e Mastercard se erogate da Unicredit, Carrefour Bank e Boon. Una app che consente di caricare una carta prepagata di una banca anche se questa non è partner Apple.

Le novità sono Mediolanum e American Express, che saranno disponibili molto presto. Entro quest’anno arriveranno CartaBCC, ExprendiaSmart, Fineco, Hype, N26 e Widiba. Si può utilizzare nei negozi fisici, patto che abbiano un POS di tipo contactless. Apple Pay si può anche utilizzare all’interno di app o siti web. In questi casi l’app o il sito devono aver attivato la possibilità.

Come funziona Apple Pay
Apple Pay trasforma l’iPhone in una carta di credito: basta avvicinare il telefono al POS contactless e usare il lettore di impronte digitali per essere autenticati ed effettuare il pagamento. Il servizio funziona da iPhone 6 in poi. Ovviamente funziona pure con Apple Watch. Come detto prima, si può utilizzare per i pagamenti all’interno delle app oppure nei siti web compatibili. Con i nuovi MacBook si può usare il sensore per le impronte digitali sopra la tastiera, con i modelli precedenti l’identificazione avviene con il touch ID dell’iPhone.

Per pagare con Apple Pay basterà aprire l’applicazione Wallet sul proprio iPhone e aggiungere la propria carta, infine avvicinare il proprio iPhone al bancomat tenendo il dito sul touch id, e il pagamento sarà fatto.

La manager di Apple, a proposito della sicurezza dei pagamenti, puntualizza che questi vengono “perfezionati con il Touch ID” o con il proprio codice di sicurezza, misure strettamente personali che rendono il sistema inutilizzabile da chiunque altro in caso di perdita del dispositivo.

Apple già ha individuato alcuni partner. Sono stati scelti perché hanno già oggi l’infrastruttura necessaria. Ecco un elenco dei partner: Auchan, Simply Market, Esselunga, Carrefour, Lidl, Eurospin, Old Wild West, Autogrill, La Rinascente, OVS, H&M, Leroy Merlin, Eataly, Sephora, Limoni, La Gardenia, ePrice, Mondadori, Apple Store, Media World, Unieuro. Le app e siti già compatibili sono: Unieuro (app e sito), ParkAppy (app), EniPay (App), Deliveroo (app e sito), easyJet (app e sito), Musement (app e sito), Giglio (sito), Stockisti (sito), Saldi Privati (App), Trainline (App), Booking.com (App).

grazie per il tempo dedicato alla lettura di questo articolo

Paolo

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: