E3 2017 – Wolfenstein 2

Avete presente The Man in the High Castle o, sotto alcuni aspetti, Homefront The Revolution? Bene, perché Wolfenstein 2: The New Colossus ricorda molto questi due prodotti. Siamo nel 1961 e i nazisti hanno vinto la guerra. La morte del generale Deathshead è stata solo un piccolo intoppo per il regime, che ha potuto riversarsi sul mondo intero. Anche gli Stati Uniti sono sotto il controllo dei tedeschi e una misera resistenza sta cercando in tutti i modi di mettere loro i bastoni tra le ruote. Sono talmente disperati che la loro unica speranze di salvezza risiede in un uomo scomparso anni prima, tenuto attaccato alla vita con i più moderni macchinari: B.J. Blazkowick.

Stiamo quindi parlando del seguito ufficiale di The New Order e del suo prequel The Old Blood e della continuazione della splendida epopea messa in piedi da MachineGames, un talentuoso gruppo di sviluppatori nato da una costola della Starbreeze di The Chronicles of Riddick: Escape from Butcher Bay e The Darkness.

Da quanto visto durante la presentazione di Bethesda in apertura di E3 il team di Uppsala non ha perso la voglia di mescolare uno sparatutto frenetico e spettacolare con fasi di esplorazione e soprattutto una narrazione intensa e cruda, inframmezzata da momenti comici deliranti. Quella stessa follia che ha spinto Pete Hines, vicepresidente di Bethesda, a definire “Fucking Bananas” il loro lavoro.

Questo perché in Wolfenstein 2: The New Colossus sembra non mancare davvero nulla, come adrenaliniche sezioni di shooting nelle quali sfruttare l’ambiente per avvantaggiarsi nei confronti degli avversari, utilizzando magari una delle strane e potentissime nuove armi introdotte. Ci sarà persino l’occasione di cavalcare un enorme cane sputafuoco meccanico, molto simile a Liesel, il protagonista di uno dei folli trailer di accompagnamento del gioco, grazie al quale incenerire letteralmente gli avversari. Durante la presentazione si sono intraviste anche spettacolari scene a bordo di navi da guerra, di assalti a basi fortificate o battaglie contro colossali nemici.

Non mancheranno, però, fasi di narrazione nelle quali vivere in prima persona l’avventura, interagendo con l’ambiente di gioco e con chi vi parla. Le vostre decisioni potrebbero portare a conseguenze diverse, molte delle quali, inutile dirlo, saranno violente. Non è un segreto che il nostro scopo sarà quello di rovesciare il regime nazista e per questo motivo entreremo in contatto con diversi nuovi personaggi della resistenza, tutti, come da tradizione, estremamente caratterizzati in questo continuo mischiare la realtà del 1961 con la distopia nazista. Il capo della resistenza è, per esempio, una donna che sembra appena uscita da una discoteca anni ’50, con vistosi capelli afro e pantaloni di pelle aderente. Anche il suo carattere non sarà meno vistoso, visto il modo in cui mette alla prova “Terror-Billy” Blazkovick, facendo cadere una granata a terra.

In tutto questo ci sarà però anche spazio per scene più toccanti, come quelle nelle quali Blazkovick si ricorda il passato, o altre folli, come quella nella quale un alleato, prima di entrare in azione, prende degli acidi e comincia a vedere strani animaletti corrergli intorno. Il tutto, poi, brilla grazie alla potenza dell’id Tech 6, il nuovo motore dei mostri di id Software, in grado di dare all’intera produzione un look accattivante, grazie alla commistione tra realismo e cell shading, a un livello di dettaglio esagerato e un sistema di illuminazione stupefacente. Siamo abbastanza sicuri che quello mostrato fosse un estratto della versione PC o Xbox One X, ma dubitiamo che il gioco possa deludere anche sulle piattaforme di base.

In altre parole, non nascondiamo di essere rimasti impressionati da Wolfenstein 2: The New Colossus, soprattutto grazie alla riuscitissima combinazione tra azione e narrazione che MachineGames è in grado di offrire. Un’altra cosa che gioca a favore di questo seguito è che arriverà nei negozi nel giro di pochi mesi, più precisamente il 27 ottobre su PlayStation 4, Xbox One e PC. Rimanete con noi per ogni novità.

Grazie per il tempo dedicato alla lettura di questo articolo

Paolo

Annunci

Una risposta a "E3 2017 – Wolfenstein 2"

Add yours

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: