I migliori task automatici per Workflow

Automatizzare l'utilizzo dello smartphone è il sogno di ogni utente e grazie ad alcune applicazioni è possibile farlo. La più famosa è sicuramente If This Then That (IFTTT), app con migliaia di "ricette" che semplificano ogni singola azione che si può compiere con lo smartphone, anche le più complicate. Ma per iPhone e iPad è disponibile un'altra applicazione che pian piano sta conquistando milioni di utenti: Workflow. L'app, dopo essere stata lanciata sull'App Store a pagamento, è stata acquistata direttamente da Apple e resa gratuita per tutti gli utenti. In breve tempo è diventata l'applicazione preferita dagli utenti per creare task automatici e per velocizzare l'utilizzo dello smartphone.
Utilizzare Workflow può sembrare leggermente complicato all'inizio, ma basta un po' di pratica per capire come funziona e quali azioni possono essere automatizzate. Inoltre, è presente anche una community molto attiva alla quale chiedere consigli per realizzare nuovi task automatici. Nella maggior parte dei casi le azioni che vogliamo semplificare sono già state automatizzate dagli altri utenti: basta spulciare su Reddit o su qualche altro sito per trovare il Workflow realizzato da qualche altro utente. Ecco come creare task automatici con Workflow.

Tracciare le spese
Sull'App Store esistono molte applicazioni che permettono di tracciare le spese mensili e capire come riuscire a razionalizzare gli acquisti. Ma inserire manualmente la spesa fatta o fotografare ogni volta lo scontrino può essere abbastanza fastidioso. Con Workflow è possibile automatizzare tutto il processo: se si riceve una e-mail con le fatture o gli scontrini della spesa, basta scaricarli e l'applicazione automaticamente caricherà i documenti su Dropbox o su qualsiasi altro servizio cloud e invierà una e-mail al proprio indirizzo di posta elettronica con l'ammontare della spesa e una descrizione degli oggetti acquistati. L'utente dovrà dare avvio solamente al Workflow, al resto penserà l'applicazione.

Trasferire le immagini con AirDrop ed eliminarle dall'iPhone

Se sulla memoria del proprio iPhone o dell'iPad sono presenti molti screenshot è preferibile trasferirli sulla memoria del proprio Mac. Per farlo è possibile utilizzare AirDrop: per poter semplificare l'azione esiste un Workflow che fa tutto in automatico. L'utente dovrà solo selezionare gli screenshot da trasferire sul computer e al resto ci penserà l'applicazione. Una volta completato il task automatico si potrà utilizzare un altro workflow per cancellare gli screenshot appena trasferiti sul Mac, in modo da liberare la memoria.

Gli impegni della giornata

Se sulla memoria del proprio iPhone o dell'iPad sono presenti molti screenshot è preferibile trasferirli sulla memoria del proprio Mac. Per farlo è possibile utilizzare AirDrop: per poter semplificare l'azione esiste un Workflow che fa tutto in automatico. L'utente dovrà solo selezionare gli screenshot da trasferire sul computer e al resto ci penserà l'applicazione. Una volta completato il task automatico si potrà utilizzare un altro workflow per cancellare gli screenshot appena trasferiti sul Mac, in modo da liberare la memoria.

Gli impegni della giornata

Per inviare a un collega di lavoro o ai propri amici la propria disponibilità è possibile realizzare un Workflow, senza dover consultare il calendario e scrivere a mano gli appuntamenti della giornata. Il task automatico consulterà il calendario e invierà un messaggio con gli orari in cui non saremo occupati.

Scaricare qualsiasi tipo di file

Alcune estensione dei file non possono essere scaricate sull'iPhone e sull'iPad. Per risolvere questo problema viene in soccorso Workflow. Grazie a un task automatico è possibile scaricare il documento e caricarlo immediatamente sul proprio account cloud. Ad esempio, il Workflow è molto utile con i file .zip, che solitamente non vengono riconosciuti dai device Apple: con il task automatico basteranno pochi secondi per averlo disponibile sul proprio account di cloud storage.

Trasformare ogni testo in un PDF

Se avete la necessità di trasformare un documento o la pagina di un sito web in un PDF non è necessario scaricare nessuna applicazione dall'App Store, ma solamente far partire il task automatico presente su Workflow. In pochissimi secondi si avrà sul proprio smartphone una copia PDF del documento selezionato.

Ottenere i dati EXIF dalle immagini scattate dall'iPad e dall'iPhone

Di default i dispositivi Apple non forniscono agli utenti i dati EXIF delle immagini scattate con la fotocamera. L'unica possibilità è scaricare applicazioni di terze parti, ma che alcune volte sono a pagamento. Coloro che non vogliono spendere dei soldi possono utilizzare uno dei task automatici presenti su Workflow: si otterranno in breve tempo tutti i metadati delle foto scattate con il proprio iPhone.

Espandere gli URL

Molte aziende utilizzano gli URL corti per tracciare quante volte vengono aperti e condivisi dagli altri utenti. Spesso, però, questo tipo di URL viene utilizzato anche dagli hacker per nascondere virus e malware. Alcuni utenti hanno creato dei task automatici che permettono di espandere l'URL senza doverlo aprire, in modo da sapere immediatamente se dietro lo short link si nasconde una trappola architettata dai pirati informatici.
Grazie per il tempo dedicato alla lettura di questo articolo.
Paolo

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: