Tutti gli smartphone in uscita nella seconda metà del 2017

Per gli appassionati di smartphone la prima metà del 2017 è stata tutt’altro che banale. Sotto il profilo del design e delle prestazioni, c’è stato un cambiamento profondo: i device sono diventati sempre più potenti e con schermi più grandi. Ma le dimensioni degli smartphone sono rimaste pressoché le stesse: anzi in alcuni casi i telefonini si sono rimpiccioliti. Questa “magia” è dovuta al fatto che la percentuale occupata dallo schermo è aumentata e le cornici sono diventate sempre più sottili. Emblematico il caso del Samsung Galaxy S8, che presenta un display edge-to-edge che occupa quasi l’85% della parte frontale dello smartphone. Le uniche cornici presenti sono quella superiore (dove è presente la fotocamera) e quella inferiore (dove sono presenti gli speaker). Ma anche LG G6, OnePlus 5 e HTC U11 hanno mostrato grosse novità sotto il punto di vista del design e delle funzionalità rispetto ai modelli passati.

Chi pensa che per il 2017 gli smartphone abbiano offerto oramai tutto, si sbaglia di grosso. Tra la fine dell’estate e l’autunno arriveranno sul mercato nuovi top di gamma pronti ad alzare ancora di più l’asticella e a lanciare nuove funzioni. Tra la metà di agosto e la fine di settembre ci saranno le presentazioni del Nokia 8 (il primo smartphone top di gamma dell’azienda finlandese da quando è tornata sul mercato abbracciando il sistema operativo Android), Asus ZenFone 4 (che dovrebbe essere lanciato in quattro differenti versioni), Samsung Galaxy Note 8, l’iPhone 8 e il Google Pixel 2. Anche Motorola, da poco tornata sul mercato italiano con il Moto Z2 Play, lancerà dei nuovi device: Moto G5S e Moto G5S Plus, due device medio di gamma, dedicati a coloro che sono alla ricerca di smartphone dal buon rapporto qualità-prezzo.

Samsung Galaxy Note 8

 

galaxy note 8

 

Il Galaxy S8 è stato uno dei device più rivoluzionari lanciati negli ultimi anni. Schermo curvo con cornici sottilissime che hanno permesso di aumentare le dimensioni del display e di ridurre quelle del device. E l’azienda coreana, dopo il successo ottenuto è pronta a percorrere la stessa strada con il Galaxy Note 8 che sarà presentato a New York il 23 agosto. Lo smartphone è molto atteso, soprattutto dopo i problemi alla batteria riscontrati con il Galaxy Note 7. Per il suo phablet top di gamma, Samsung non sta badando a spese e sta sviluppando funzionalità ad hoc e inserendo le migliori componenti presenti sul mercato. Partendo dal chipset: il Galaxy Note 8 monterà un Soc Exynos 8895, lo stesso presente sul Galaxy S8. Il chipset sarà supportato da 6GB di RAM e da 64GB di memoria interna, espandibile con una MicroSD. Lo schermo sarà da 6.4 pollici con una risoluzione QuadHD (ma non è escluso che Samsung monti un pannello con una risoluzione 4K). Lo schermo sarà un Infinity Display con aspect ratio di 18,5:9. Grandi novità anche per il comparto fotografico: per la prima volta Samsungmonterà una doppia fotocamera posteriore. Dalle ultime indiscrezioni la fotocamera dovrebbe avere un zoom ottico 3x e alcune funzionalità per aggiungere filtri durante lo scatto. Infine, sarà presente anche la S Pen, il classico pennino presente su tutti i Galaxy Note. L’unica nota stonata sarà probabilmente il costo: i rumors parlano di un prezzo di lancio vicino ai 1000 euro. Per la certezza bisognerà aspettare il 23 agosto, giorno della presentazione.

iPhone 8

 

iphone 8

 

L’iPhone 8 sarà uno smartphone speciale. Non tanto per le caratteristiche o per il design, ma perché sarà l’iPhone del Decennio. Sono passati esattamente dieci anni da quando Steve Jobs presentò il primo modello di iPhone, cambiando per sempre la storia dei telefonini. E per celebrare l’occasione, l’azienda di Cupertino è pronta a realizzare uno smartphone completamente differente rispetto a quello visto negli ultimi anni (spinta anche dalle innovazioni presentate dai concorrenti negli ultimi mesi). Il cambiamento più grande avverrà a livello di design: l’IPhone 8 o l’iPhone del Decennio (sul nome arrivano ancora informazioni contrastanti) avrà uno schermo OLED da 5,7 pollici che occuperà gran parte della parte frontale dello smartphone. Le cornici saranno sottilissime e serviranno solamente per contenere la fotocamera anteriore e i microfoni. Altra grande novità sarà l’addio del Touch IDche sarà sostituito dal riconoscimento frontale e dall’area funzione, ovvero la presenza di un tasto home virtuale presente nella parte inferiore dello schermo che permetterà l’accesso veloce alle applicazioni e ad altre funzionalità dello smartphone.  Nella parte posteriore troverà posto una doppia fotocamera con gli obiettivi posti verticalmente: Apple ha effettuato questa scelta per sfruttare al meglio le funzionalità di ARKit, la nuova piattaforma dell’azienda di Cupertino dedicata alla realtà aumentata. Una data certa sulla presentazione dell’iPhone 8 ancora non c’è, ma come al solito sarà fissata per la seconda metà di settembre. Secondo le indiscrezioni, anche l’iPhone8 avrà un prezzo abbastanza alto che sfiorerà i 1000 euro.

Nokia 8

 

nokia 8

 

Il ritorno dell’azienda finnica nel mondo degli smartphone è stato molto apprezzato dagli appassionati, ancora legati ai telefoni che Nokia produceva tra la fine degli anni ’90 e i primi anni 2000. Dopo aver lanciato il Nokia 3, il Nokia 5 e il Nokia 6, all’appello mancava ancora un vero e proprio top di gamma. Dopo alcuni mesi di sviluppo, l’azienda finlandese farà felici i suoi utenti il 16 agosto, giorno della presentazione del Nokia 8. Lo smartphone avrà caratteristiche da vero e proprio top di gamma: chipset Snapdragon 835 supportato da 4GB di RAM e da 64GB di memoria interna. Dovrebbe essere lanciata anche una versione premium con 6GB/8GB di RAM e 128GB di memoria interna. Lo schermo sarà da 5,3 pollici con una risoluzione 2560 x 1440 pixel. Molto interessante il comparto fotografico: il Nokia 8 inaugurerà la nuova partnership tra l’azienda finlandese e l’azienda tedesca Carl Zeiss, famosa per la produzione di obiettivi e lenti per la fotografia. Nella parte posteriore il Nokia 8 avrà due sensori da 12 Megapixel che supporteranno delle nuove funzionalità sviluppate direttamente dall’azienda tedesca. La fotocamera anteriore sarà sempre da 12 Megapixel. Il prezzo del Nokia 8 dovrebbe essere di poco superiore ai 500 euro.

Google Pixel 2

 

pixel 2

 

Prima della fine dell’anno, sarà la volta anche del Google Pixel 2. L’azienda di Mountain View dovrebbe lanciare due diverse versioni del suo top di gamma: una più piccola con uno schermo da 4.97 pollici e una più grande con uno schermo da 5.99”. Come negli anni passati, Google ha chiesto aiuto a LG e HTC per la realizzazione dei dispositivi, ma la progettazione e l’ottimizzazione del software e dell’hardware sarà fatta direttamente dagli ingegneri dell’azienda di Mountain View. Il Google Pixel 2 dovrebbe essere il primo smartphone a montare il nuovo chipset Snapdragon 836, una versione potenziata dello Snapdragon 835, supportato da almeno da 4GB di RAM e da 64GB di memoria interna. Sotto il profilo del design, lo smartphone presenterà uno schermo che occuperà gran parte della parte superiore del dispositivo, con il display che sarà leggermente curvo. Grande importanza verrà data anche al comparto fotografico: il Google Pixel 2 è chiamato a confermare il grande lavoro compiuto da Google sulla prima versione dello smartphone. Per quanto riguarda la presentazione, ancora non c’è una data esatta, probabilmente verrà lanciato durante le prime settimane di ottobre. Gli utenti italiani, inoltre, sperano che il dispositivo verrà lanciato anche in Italia, dato che il Google Pixel non è mai arrivato nel Bel Paese.

Asus ZenFone 4

 

zenfone 4

Il 19 agosto sarà la volta di Asus, che a Taiwan presenterà il nuovo Asus ZenFone 4. Lo smartphone è molto atteso, soprattutto da coloro che hanno sempre apprezzato i telefoni dell’azienda taiwanese. Secondo le ultime indiscrezioni, Asus dovrebbe presentare ben quattro versioni dello ZenFone 4, in modo da occupare tutte le fasce di prezzo. Il top di gamma che verrà chiamata Asus ZenFone 4 Pro, dovrebbe montare un chipset Snapdragon 835 supportato da 6GB di RAM e da 64GB di memoria interna. Lo schermo sarà da 5,7 pollici, mentre nella parte posteriore troverà posto una doppia fotocamera. Asus punta molto sul comparto fotografico e uno dei due sensori dovrebbe essere un teleobiettivo.

Moto G5S e Moto G5S Plus

 

moto g5s e moto g5s plus

 

Dopo il ritorno nel mercato italiano con il Moto Z2 Play, Motorola continua il suo rilancio con il Moto G5S e il Moto G5S Plus. Due smartphone con caratteristiche da medio di gamma che andranno a occupare delle fasce di prezzo molto competitive. I due smartphone saranno disponibili all’acquisto dalle metà di agosto, mentre la fase di pre-vendita comincerà il 2 agosto su Amazon.

Il Moto G5S monterà un processore Snapdragon 430 supportato da 3GB di RAM e da 32GB di memoria interna. Lo schermo è da 5,2 pollici con una risoluzione FullHD 1920 x 1080 pixel. Il comparto fotografico, invece, prevede una fotocamera posteriore da 16 Megapixel e una anteriore da 5 Megapixel con funzionalità speciali per i selfie di gruppo. Il prezzo sarà di 249,99 euro

Il Moto G5S Plus, invece, avrà un processore Snapdragon 625 supportato da 3GB di RAM e da 32GB di memoria interna. Lo schermo sarà un po’ più grande rispetto al suo fratello minore: 5,5 pollici con risoluzione 1920 x 1080 pixel. Il comparto fotografico prevede una doppia fotocamera posteriore da 13 Megapixel e un sensore anteriore da 8 Megapixel. Il prezzo sarà di 299,99 euro.

Grazie per il tempo dedicato alla lettura di questo articolo

Paolo

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: