Impostare una Virtual Machine

Vi consiglio di utilizzare una Virtual Machine e non il vostro sistema operativo nativo per fare qualcosa che non conosci. Le macchine virtuali sono perfette per praticare l’hacking:

  • Si può fare quello che si vuole all’interno di una Virtual Machine, basta premere Reset e si è di nuovo ad un sistema operativo.
  • Si può vedere cosa succede quando si eliminano cose importanti e fare cose indicibili ad esso con zero rischio di danneggiare il sistema reale.
  • È Cross-Platform. Sei su Windows? Mac? Linux? Non importa. È possibile eseguirlo su tutti.
  • È gratis. È ufficialmente gratuito, cioè, non c’è bisogno di piratarlo. (almeno per Windows e Linux)

Nei primi tutorial avremo bisogno di usare Windows. Così andiamo a vedere come impostare una Virtual Machine di Windows. Alla fine ci sposteremo a usare Kali Linux per un hacking più avanzato.

Fase 1

Per la creazione di una Virtual Machine abbiamo bisogno di due cose: il software di virtualizzazione e il file immagine del sistema operativo.

  • Il software di virtualizzazione: mi raccomando VirtualBox. È piattaforma libera e trasversale.
  • L’immagine del sistema operativo: è possibile trovare un gruppo di immagini di Windows OS qui.
Il link qui sopra vi porterà qui
  • Assicurarsi di selezionare la piattaforma giusta. Per noi è VirtualBox.
  • Fare clic sul pulsante Download (circa 4 GB).
  • Se si verificano problemi, è possibile visualizzare le istruzioni di installazione.

Queste immagini del sistema operativo che Microsoft offre sono per test e non per uso normale. La validità è di 90 giorni dopo di che dovremo reimpostare la macchina virtuale per a continuare ad usarla.

Dopo che il download è completo, si dovrebbe avere un file zip che contiene MSEdge-URWin10_preview.OVA. Questo è il nostro file immagine. Ora abbiamo bisogno di caricarlo in VirtualBox.

Fase 2

Estrarre il file. OVA da qualche parte e avviare VirtualBox. Fare clic su file-> importa accessorio.

Fase 3

Ora trova il file. OVA e fai clic su Avanti.

Fase 4

Fare clic su Importa.

Fase 5

E ora la vostra Virtual Machine è settata, si dovrebbe vedere qualcosa di simile a questo:

Fase 6

Solo un altro paio di cose . Vai a impostazioni, scheda display e aumentare la memoria video a 128 MB. Questo vi permetterà di utilizzare la macchina virtuale a schermo intero e renderlo un po’ più reattivo.

Fase 7

Fare clic su snapshot nell’angolo superiore destro e sul pulsante fotocamera per creare un’istantanea. (idealmente, si dovrebbe fare questo prima di avviare la macchina virtuale per la prima volta)

Fase 8

Fase 9

E questo è tutto. Premete Start e la nostra macchina virtuale è pronta a gestire tutti i nostri abusi . Se qualcosa va storto, semplicemente ripristinate l’istantanea e funzionerà di nuovo.

Ora siete pronti a testare una varietà di tecniche di hacking, mantenendo il proprio sistema sicuro. La macchina virtuale agisce efficacemente come una sandbox, proteggendo da te stesso. In un tutorial futuro, ci espanderemo su questo impostando la rete con le macchine virtuali, che consente di fare ancora di più come la pratica di hacking webcam o la penetrazione test firewall o la creazione di attacchi man-in-the-Middle e così via.

Grazie per il tempo dedicato alla lettura di questo articolo

Paolo

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: