Google Produrrà Gli Smartphone In Casa Comprando Una Parte Di HTC

Google-produrrà-gli-smartphone-in-casa-comprando-una-parte-di-HT-750x430.png

Google fa sul serio per quanto riguarda il mercato mobile, infatti punta a prodursi da solo gli smartphone e acquisisce parte di HTC.

Dopo le numerose indiscrezioni delle ultime ore finalmente è arrivata l’ufficialità. Google ha acquistato una parte di HTC. Sul blog ufficiale di Mountain View ci sono un po’ tutti gli elementi di questa operazione. HTC cede a Google una parte dei suoi dipendenti e la proprietà intellettuale attraverso un contratto di licenza non esclusiva. La trattativa è chiusa, ma sarà formalizzata entro i primi mesi del 2018.

Google ha confermato l’acquisto. HTC ha realizzato il nuovo Pixel 2 XL in arrivo a ottobre. Il prezzo dell’operazione è di 1,1 miliardi di dollari. Peter Shen, Cfo di Htc, ha confermato che duemila rimarranno nel gruppo, nelle divisioni di ricerca e design. Secondo alcuni si tratta insomma di un’acquisizione particolare. Infatti si pensa che Big G cerca i talenti, più utili al mercato degli smartphone piuttosto che all’intera azienda asiatica.

Google produrrà gli smartphone in casa comprando una parte di HTC

Come già sappiamo quello fra Google e Htc è un rapporto decennale. Il colosso californiano si è spesso rivolto al produttore made in Taiwan per la produzione dei suoi smartphone. Basta ricordare i Nexus. HTC ha realizzato anche il modello Pixel Plus. Inoltre, sempre la casa taiwanese ha prodotto i Pixel 2, smartphone di Google che verranno presentati il prossimo 4 ottobre. L’operazione di vendita riguarderebbe proprio il team che ha lavorato a Pixel.

Come cambierà il mercato degli smartphone per Google? E per HTC?

Google si rituffa pesantemente nel mondo della produzione degli smartphone. Qualche anno fa Big G provò l’offensiva nel mercato mobile con l’acquisizione di Motorola. Un’operazione da 13,2 miliardi di dollari. Motorola era un marchio storico nel mondo della telefonia. Lo strapotere di Apple e Samsung era già cosa nota. Per Big G doveva essere un’opportunità. Qualcosa andò storto e Motorola fu ceduta ai cinesi di Lenovoappena tre anni dopo. Dopo questa operazione ci aspettiamo da Google una ripresa nel mercato degli smartphone.

HTC continuerà a produrre smartphone. Anzi, punterà fortemente sul vero fiore all’occhiello della casa taiwanese il visore di realtà aumentata HTC Vive. Cher Wang, presidente e ceo di HTC, ha detto: «Come pionieri del mercato degli smartphone, siamo molto orgogliosi della nostra storia dedicata all’innovazione e per il supporto dato a Google nel sostenere il mercato Android». «Questo accordo – ha aggiunto – è un brillante passo in avanti nella nostra lunga storia di partnership, e consentirà a Google di potenziare il proprio business hardware, garantendo al contempo la continuità della collaborazione all’innovazione all’interno dei nostri smartphone HTC e della realtà virtuale Vive». Quindi HTC resterà sul mercato degli smartphone. Forse questa partnership l’aiuterà a rialzarsi da questo periodo difficile.

Grazie per il tempo dedicato alla lettura di questo articolo

Paolo

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: