Logitech Bridge, un ponte tra mondo reale e virtuale

Immergersi nella realtà virtuale grazie a un buon visore è un ottimo inizio ma le persone hanno bisogno che ci sia un’interazione con tutti gli oggetti che li circondano in questo nuovo mondo e questo è ancora un problema per le aziende che investono nella VR. Adesso, HTC e Logitech stanno unendo le forze per rendere possibili le azioni più banali ma essenziali anche in VR, come digitare sulla tastiera.

Logitech ha appena rilasciato il kit per sviluppatori Bridge, un insieme di hardware e software pensati per aiutare gli sviluppatori a creare una tastiera in VR. Questo dovrebbe rendere possibile il vedere la propria tastiera fisica nella Realtà Virtuale e poter cliccare ogni singolo tasto.

Il kit include anche una tastiera di gioco Logitech G, un Vive Tracker per monitorare la posizione delle mani e della digitazione, un collegamento tra i due oggetti e un software che riporti tutto correttamente nella VR. Logitech mette a disposizione 50 gruppi di kit disponibili per gli sviluppatori per iniziare .

Il Vive Tracker è stato annuciato all’inizio di quest’anno e può essere adattato su tutto – dalla mazza da baseball ai vari modelli di pistole- per trasportare qualsiasi oggetto reale nel mondo virtuale.

“Durante i primi esperimenti sulla VR, siamo rimasti colpiti dal fatto che l’utilizzo della tastiera è necessario ma non naturale” ha scritto Vincent Tucker, Director Of Innovations & Strategy alla Logitech. “La nostra motivazione deriva dalla consapevolezza della ricerca e che, in alcune situazioni, l’utente abbia ancora bisogno di una tastiera per interagire con le applicazioni, in particolare con i videogames, le applicazioni social e la navigazione in rete“.

Logitech suggerisce che avere una tastiera per digitare aumenterà la qualità dell’esperienza della VR, dalla visualizzazione del desktop Windows al controllo in alcuni videogames. Sicuramente diventa più veloce anche accedere a un sito come Netflix digitando sulla tastiera che non puntando la vista lettera per lettera.

Trattandosi di realtà virtuale, questo strumento potrà offrire sicuramente altre chiavi di utilizzo come anche poter cambiare i font e i colori nella VR.

Logitech ha già unificato i blocchi di codice in modo che la tastiera e le mani vengano visualizzate insieme con un’applicazione che sia compatibile con SteamVR. Gli sviluppatori ora possono utilizzare ciò che Logitech ha già creato e adattarlo o ampliarlo a seconda delle applicazioni o dei giochi.

Una volta risolto il problema dell’ottenimento di periferiche nell’ambiente VR, ci sono molte più sfide da superare: come rendere tattile il mondo virtuale e consentire agli utenti di vagare attraverso mondi di dimensioni illimitate senza lasciare i confini della loro stanza.

Grazie per il tempo dedicato alla lettura di questo articolo

Paolo

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: